24 ott 2018

Ventuno


.

Ventuno giorni, sostengono non ne servano di più. 
E hanno ragione. 
La testa fa scivolare le spalline delle paura dalle spalle, 
riossigena il pensiero e allenta i lacci del dovere. 
Vedo dopo soli 21 giorni vedo. 
Io vedo tutto.






il 7 ottobre ho ripristinato il mio storico blog. 
A volte serve del tempo per tornare a casa. 
Mio padre era morto da poco quando vi ho lasciato.
Ho elaborato il lutto. 
Nel mezzo sono successe abbastanza cose da ritenere che non mi possa più permettere di perdere tempo giustificando me o chiunque altro. 
Sono me.
O per dirla bene....bene...bene...

Sono quella che sono.Un caso inconcepibile
come ogni caso.
La sorte, finora,
mi è stata benigna. 
Poteva non essermi dato
il ricordo dei momenti lieti. 
Poteva essermi tolta
l’inclinazione a confrontare. 
Potevo essere me stessa – ma senza stupore,
e ciò vorrebbe dire
qualcuno di totalmente diverso.

9 dic 2015

The Piano.


A riscaldare le dita. 

24 nov 2015

Bentornata Ilaria.

 

O bentornato Inverno. 
Comunque sia, apro le braccia per un abbraccio che questa volta toglierà il fiato al mondo, 
oltre che a me. 

in ordine di apparizione...